Titolo film: Saw: Legacy

Data uscita: 2017-10-31

Regista: Michael e Peter Spierig

Genere: Horror, Crime, Thriller

72
Sending
Voto Utenti 0 (0 voti)

Sono passati sette anni dall’ultimo capitolo dell’ormai storica saga di Saw, iniziata nel lontano 2004. Dopo altrettanti film si è deciso di riportare Jigsaw sul grande schermo con una nuova pellicola in bilico tra sequel e soft reboot. Ce n’era bisogno? Forse no, eppure, del carisma e dello stile dell’enigmista è difficile non sentire la mancanza. Davvero arduo esprimere un giudizio a trecentosessanta gradi su Saw: Legacy senza inciampare in spoiler di sorta. Quel che si può dire, è che la pellicola propone una nuova formula, senz’altro coraggiosa: diminuire gli elementi gore e splatter a favore di un plot articolato, meno horror, più crime, più thriller. A conti fatti, l’impostazione presentata dai registi Michael e Peter Spierig funziona a metà. La trama scorre alla grande e si conclude ancor meglio, con una serie di plot twist davvero ben studiati.

Tuttavia, il design delle trappole, cuore pulsante del franchise, lascia a desiderare, con poche punte di diamante incastonate in un sistema decisamente poco ispirato. Anche per quanto riguarda il cast, il giudizio non può che essere discordante. Da una parte, i nuovi protagonisti, che si comportano tutto sommato più che bene, e il leggendario Tobin Bell, impeccabile come sempre; dall’altra, i “giocatori”, con performance al più sufficienti.
Visto come standalone, questo nuovo capitolo di Saw non è niente più di un prodotto discreto con qualche ottima trovata. La strada per dare una nuova vita al franchise però, sembra essere stata tracciata e niente vieta di aspettarsi vistosi miglioramenti per i capitoli futuri. La visione è consigliata a chiunque, fan della saga e non, ma i primi non si aspettino troppi riferimenti alle vicende passate.

72/100