Voto
4.5

Raramente riusciamo a vedere dei film che ci sorprendono nel profondo e rimangono dentro di noi. “Kubo e la Spada Magica” è senz’altro uno di questi.

Kubo è un ragazzo con un occhio solo che vive con la madre sulla cima di una montagna e si guadagna da vivere come cantastorie. In realtà la madre è una delle figlie del Dio della Luna, divenuta umana dopo essersi innamorata di un samurai chiamato Hanzo. Adiratosi, il Dio della Luna ha scagliato le altre sue due figlie contro la coppia, costringendo Kubo e la madre alla fuga. Di conseguenza, Kubo non può uscire dalla caverna di notte, verrebbe altrimenti trovato dalle sue due zie.

Un giorno, durante una celebrazione dei defunti, rimane fuori dalla caverna dopo il tramonto. Sarà l’inizio della sua avventura.

Sin dalla sua fondazione, la Laika ci ha abituato a film in stop-Motion di altissima qualità come Coraline, Paranorman e BoxTrolls. Assieme al loro primo film, Kubo è forse il loro miglior prodotto. La qualità dell’animazione è eccezionale, cosi come il dettaglio delle ambientazioni e dei costumi. Il film rappresenta il debutto alla regia del Direttore Generale dello studio, nonché figlio del proprietario. Nepotismo a parte, Travis Knight ha la stoffa del regista e nei suoi anni di gavetta ha affinato il suo talento fino a diventare un maestro nell’animazione.

kubo-e-la-spada-magica-video-dietro-le-quinte-time-lapse

La cultura giapponese è nota per la sua profondità e spiritualità. Il film non delude gli appassionati della cultura nipponica, anzi le rende omaggio. I personaggi sono del tutto credibili, ci si immedesima in essi e a tratti si capiscono anche le motivazioni dei “cattivi”.

Va detto che il cast stellare composto da Charlize Theron, Ralph FiennesRooney MaraGeorge Takei e Matthew McConaughey ha senz’altro contribuito alla rotondità dei personaggi. Il doppiaggio italiano rende molto bene anche per l’assenza di talent: i doppiatori sono tutti professionisti.

Il film è una profonda analisi della natura umana, del cosa ci rende umani e di come va vissuta la vita. Naturalmente, come tutti i film d’animazione che si rispettino, non è un film solo per famiglie o per bambini ma è comunque diretto a questi. E’ una pellicola che intrigherà i bambini, invitandoli ad esplorare mondi nuovi ma intratterrà anche i genitori. Molti di coloro che non sono a proprio agio con culture diverse – o finali non proprio convenzionali – dovrebbero tenersi alla larga dalle sale.

boxtrolls
Acquista QUI BoxTrolls su Amazon, dagli stessi creatori
paranorman
Acquista QUI Paranorman su Amazon, dagli stessi creatori