E’ uno dei film più apprezzati degli anni 90, un cult mito di una generazione. Tuttavia, da oggi, Independence Day sarà sinonimo di “tremenda boiata”.

Sono passati esattamente 20 anni dal primo Independence Day. Roland Emmerich ha quindi deciso di farci un regalo d’anniversario che il mondo non sta esitando a rispedire al mittente. Aperto il pacco, ci si ritrova davanti ad un mucchio di cocci.

Il film inizia esattamente 20 anni dopo il primo Independence Day. Grazie all’invasione degli alieni non ci sono più guerre, il mondo è in pace e gli Stati Uniti e la Cina sono fedeli alleati. Tuttavia la minaccia aliena è di nuovo dietro l’angolo e, sempre il 4 di luglio, una gigantesca nave aliena atterra sull’Atlantico.  E si ritorna al punto di partenza. Basterebbe questa breve descrizione a far capire cosa pensiamo di Rigenerzione.

La storia è quasi assente, se non fosse per qualche diatriba post adolescenziale tra i protagonisti sexy del film (leggasi Liam Hemsworth e Jessie Usher). Ci sono dei tentativi per rendere il film attuale quali una donna presidente, uno dei protagonisti che si scopre gay ma non salvano il tutto. (Ad onor del vero ho dovuto leggere un altro articolo per capire che una determinata scena fungesse da coming out). Per il resto, il film è una sequenza di scene d’azione fine a se stesse

Un film che ci fa capire come ormai ad Hollywood non si batta ciglio senza capitali cinesi. Il film è infatto stato coprodotto da molte società cinesi ed include molti attori locali. Ormai il mercato asiatico è il più importante del mondo e bisogna fare di tutto per raggiungerlo anche a costo di venire meno al solito trionfalismo solo americano.

Gli effetti speciali sono tuttavia notevoli. Se proprio volete vedere questo film e volete spenderci dei soldi, guardatelo in 3D.

Come se non bastasse, il film esce in Italia mesi dopo la sua uscita internazionale. Evidentemente la Fox pensava che il film avrebbe incassato troppo poco d’estate e l’hanno spostato, segno di non considerazione per il nostro mercato. Il film in realtà ha incassato poco lo stesso anche nel resto del mondo e c’è da sperare che succeda lo stesso anche da noi.

Oltre al danno per il cult movie originale, la beffa. Il finale ci fa intuire che i produttori speravano di farne altri. Sappiamo tutti benissimo che non accadrà.

 

VOTO: 5 (ringraziate la Weta)

Risultati immagini