Le nomination sono state appena annunciate e già si cominciano a formare degli interrogativi. Non soffermiamoci a pensare alla classificazione di Get Out – Scappa come commedia, dal momento che quest’ultima pellicola, seppur di genere horror, è più vicina a una satira politica che a un vero e proprio film dell’orrore. Forse sarebbe il caso soffermarci sul motivo per cui All the money in the world di Ridley Scott, il film biografico sul rapimento Getty, fresco dello scandalo che ha coinvolto il protagonista Kevin Spacey per molestie sessuali, (il quale ha costretto a un rimpiazzo della star con l’ottantenne Christopher Plummer), goda di una nomination per ogni categoria maggiore, ma è anche vero che il film, se ottimo come si dice, non dovrebbe subire i danni di una cattiva pubblicità solo a causa degli andamenti morali del proprio protagonista (e, per giunta, severamente punito).

Fa piuttosto impressione il numero e la qualità di possibili nominati esclusi dalla competizione: primi fra tutti i due registi Greta Gerwig (Lady Bird), Luca Guadagnino (Call Me By Your Name) e Jordan Peele (Get Out – Scappa) per la regia (e, nel caso di Peele, anche per la sceneggiatura), seguiti da un grande escluso come The Big Sick, unanimamente definita una delle migliori commedie dell’anno con Kumail Nanjiani, ma anche Adam Sandler per The Meyerowitz Stories nella categoria Attore per Commedia e altri ancora, surclassati, per giunta da attori e film finora assolutamente estranei a questa Award Season (alcuni casi salienti sono Ansel Elgort per Baby Driver o Kevin Bacon per I Love Dick).
Di seguito, tutte le nomination:

FILM

Miglior film drammatico
Call me by your name
Dunkirk
The Post

The Shape of Water
Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

Miglior film di genere comedy o musical
The Disaster Artist
Get Out
The Greatest Showman
I, Tonya
Lady Bird

Miglior regista
Guillermo del Toro,  The Shape of Water
Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Christopher Nolan, Dunkirk
Ridley Scott, All the money in the world
Steven Spielberg, The Post

Miglior attore in un film drammatico
Timothée Chalamet,  Call me by your name
Daniel Day-Lewis, Phantom Thread
Tom Hanks, The Post
Gary Oldman, The Darkest Hour
Denzel Washington, Roman J. Israel, Esq.

Miglior attrice in un film drammatico
Jessica Chastain, Molly’s Game
Sally Hawkins, The Shape of Water
Frances McDormand, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Meryl Streep, The Post
Michelle Williams, All the money in the world

Miglior attrice in un film di genere comedy o musical
Judi Dench, Victoria & Abdul
Helen Mirren, The Leisure Seeker
Margot Robbie, I, Tonya
Saoirse Ronan, Lady Bird
Emma Stone, Battle of the Sexes

Miglior attore in un film di genere comedy o musical
Steve Carell, Battle of the Sexes
Ansel Elgort, Baby Driver
 James Franco, The Disaster Artist
 Hugh Jackman, The Greatest Showman
 Daniel Kaluuya, Get Out

Miglior sceneggiatura originale
Aaron Sorkin, Molly’s Game
Greta Gerwig, Lady Bird
Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Liz Hannah e Josh Singer, The Post
Guillermo del Toro e Vanessa Taylor,  The Shape of Water

Miglior attrice non protagonista
Mary J. Blige, Mudbound
Hong Chau, Downsizing
Allison Janney, I, Tonya
Laurie Metcalf, Lady Bird
Octavia Spencer,  The Shape of Water

Miglior attore non protagonista
Willem Dafoe, The Florida Project
Armie Hammer,  Call me by your name
Richard Jenkins,  The Shape of Water
Christopher Plummer,  All the money in the world
Sam Rockwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

Miglior film straniero
Una mujer fantástica, Cile
First They Killed My Father, Cambogia
Aus dem Nichts, Germania
Loveless, Russia
The Square, Svezia, Germania e Francia

Miglior film d’animazione
Baby Boss
The Breadwinner
Ferdinand
Coco
Loving Vincent

Miglior canzone originale per il cinema
Home,” Ferdinand
Mighty River,” Mudbound
Remember Me,” Coco
The Star”, The Star
This Is Me,” The Greatest Showman

Miglior colonna sonora per il cinema
Alexandre Desplat,  The Shape of Water
Jonny Greenwood,  Phantom Thread
John Williams, The Post
Hans Zimmer, Dunkirk
Carter Burwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

SERIE TV

Miglior serie tv drammatica
The Crown
Game of Thrones
The Handmaid’s Tale
Stranger Things
This is Us

Miglior serie tv di genere comedy
Black-ish
The Marvelous Mrs. Maisel
Master of None
SMILF
Will & Grace

Miglior miniserie o film per la tv
Big Little Lies
Fargo
Feud: Bette and Joan
The Sinner
Top of the Lake: China Girl

Miglior attore in una serie tv drammatica
Sterling K. Brown, This is Us
Freddie Highmore, The Good Doctor
Bob Odenkirk, Better Call Saul
Liev Schreiber, Ray Donovan
Jason Bateman, Ozark

Miglior attrice in una serie tv drammatica
Caitriona Balfe, Outlander
Claire Foy, The Crown
Maggie Gyllenhaal, The Deuce
Katherine Langford, Tredici
Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale

Miglior attore in una serie tv comedy o musical
Anthony Anderson, Black-ish
Aziz Ansari Master of None
Kevin Bacon, I Love Dick
William H. Macy, Shameless
Eric McCormack, Will & Grace

Miglior attrice in una serie tv comedy o musical
Pamela Adlon, Better Things
Alison Brie, Glow
Issa Rae, Insecure
Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel
Frankie Shaw, SMILF

Miglior attore in una miniserie o in un film per la tv
Robert De Niro, The Wizard of Lies
Jude Law, The Young Pope
Kyle MacLachlan, Twin Peaks
Ewan McGregor, Fargo
Geoffrey Rush, Genius

Miglior attrice in una miniserie o in un film per la tv
Jessica Biel, The Sinner
Nicole Kidman, Big Little Lies
Jessica Lange, Feud: Bette and Joan
Susan Sarandon, Feud: Bette and Joan
Reese Witherspoon, Big Little Lies

Miglior attore non protagonista in una serie o film per la tv
Alfred Molina, Feud
Alexander Skarsgard, Big Little Lies
David Thewlis, Fargo
David Harbour, Stranger Things
Christian Slater, Mr. Robot

Appuntamento il 7 gennaio per i vincitori.

Pierfranco nasce a Chiavari, il 1 aprile 1994, da Vittorio Allegri (giornalista) e Elisabetta Dallorso (insegnante). Si diploma al Liceo Classico Federico Delpino di Chiavari, dove si avvicina alla scrittura e alla recitazione. L’anno successivo si iscrive alla facoltà di Lingue Straniere dell’Università di Genova, coltivando nel frattempo la passione per cinema e scrittura. Perde presto interesse per l’università e decide di seguire la passione per il cinema, iscrivendosi alla Scuola Holden di Torino per seguire i corsi di cinematografia del college di Filmaking, dove si diploma nel 2015. Dopo una breve esperienza da attore e a Torino, al momento studia alla Sapienza di Roma, continuando comunque una produzione di sceneggiature e cortometraggi in qualità di attore.