La delicata storia d’amore omosessuale inglese, erede di I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee, fa piazza pulita dei premi più prestigiosi: Miglior Film Indipendente, Miglior Attore (Josh O’Connor), Miglior Debutto alla Sceneggiatura per il regista Francis Lee.

Il dramma erotico in costume Lady Macbeth vince Miglior Attrice alla giovanissima e talentuosa Florence Pugh, oltre ai premi per la miglior sceneggiatura e Miglior Attrice emergente a Naomi Ackie nel ruolo della fragile Anna, seguito da I’m Not a Witch di Runango Nyoni, film drammatico sul problema reale dei bambini stregoni in Africa, che vince i prestigiosi premi per la regia (debuttante e non) e per la migliore produzione.

Ma anche spazio alla commedia, in questo caso nera, con The Death of Stalin (evitate di utilizzare la traduzione italiana del titolo, al limite del criminale; nda) vincitore di quattro premi in tutto.

Jordan Peele non si fa mancare l’occasione per vincere un ulteriore premio, quello per il Miglior Film Indipendente Internazionale con il superbo Get Out – Scappa.

Di seguito i vincitori:

MIGLIOR FILM INDIPENDENTE BRITANNICO

God’s Own Country

MIGLIOR REGISTA

Rungano Nyoni, I Am Not a Witch

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Alice Birch, Lady Macbeth

MIGLIOR ATTRICE

Florence Pugh, Lady Macbeth

MIGLIOR ATTORE

Josh O’Connor, God’s Own Country

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Patricia Clarkson, The Party

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Simon Russell Beale, The Death of Stalin

MIGLIOR ESORDIENTE

Naomi Ackie, Lady Macbeth

The Douglas Hickox Award (MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE)

Rungano Nyoni, I Am Not a Witch

MIGLIOR SCENEGGIATORE ESORDIENTE

Francis Lee , God’s Own Country

MIGLIOR PRODUTTORE ESORDIENTE

Emily Morgan, I Am Not a Witch

The Discovery Award

In Another Life

MIGLIOR DOCUMENTARIO

Almost Heaven, Carol Salter

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO BRITANNICO

Fish Story

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Ari Wegner, Lady Macbeth

MIGLIOR CASTING

Sarah Crowe, The Death of Stalin

MIGLIORI COSTUMI

Holly Waddington, Lady Macbeth

MIGLIOR MONTAGGIO

Jon Gregory, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

MIGLIOR EFFETTI SPECIALI

Nick Allder, Ben White , The Ritual

MIGLIOR TRUCCO

Nicole Stafford, The Death of Stalin

MIGLIORI MUSICHE

Carter Burwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Cristina Casali, The Death of Stalin

MIGLIOR SONORO

Anna Bertmark, God’s Own Country

MIGLIOR FILM INDIPENDENTE INTERNAZIONALE

Get Out – Scappa

Pierfranco nasce a Chiavari, il 1 aprile 1994, da Vittorio Allegri (giornalista) e Elisabetta Dallorso (insegnante). Si diploma al Liceo Classico Federico Delpino di Chiavari, dove si avvicina alla scrittura e alla recitazione. L’anno successivo si iscrive alla facoltà di Lingue Straniere dell’Università di Genova, coltivando nel frattempo la passione per cinema e scrittura. Perde presto interesse per l’università e decide di seguire la passione per il cinema, iscrivendosi alla Scuola Holden di Torino per seguire i corsi di cinematografia del college di Filmaking, dove si diploma nel 2015. Dopo una breve esperienza da attore e a Torino, al momento studia alla Sapienza di Roma, continuando comunque una produzione di sceneggiature e cortometraggi in qualità di attore.