8.0/10

Riassunto

Un gran cast una buona sceneggiatura e una regia più adulta del solito fanno di questo film il miglior film di Todd Philips.

trafficanti copertina

Da Todd Philips generalmente non ci si aspetta molto. E’ un regista diventato famoso per commedie piuttosto demenziali come Una Notte da Leoni. Invece con Trafficanti, Todd risorge e stupisce.

Il film è ispirato alla storia vera dell’affare afgano. Due poco più che ventenni riescono a vincere molti appalti per la difesa nazionale degli Stati Uniti e a competere per uno dei più grandi appalti del Pentagono di sempre.

Il film si regge molto sullo straordinario duo di protagonisti: Jonah Hill e Miles Teller. I due attori sono in grado di interpretare dei personaggi estremamente complessi ma allo stesso tempo normalissimi. Si ha l’impressione di assistere agli Stati Uniti delle possibilità, dove anche dei giovani normali e senza molte speranze riescono a diventare milionari con pochissimi scrupoli.

Si può dire che Trafficanti sia il film della maturità di Todd Philips. La pellicola mantiene un tono da commedia per tutto il film ma è comunque presente una certa artisticità e una maturità nelle scelte di regia e di sceneggiatura seppur non completa. Dopotutto due ventiduenni che sono riusciti ad avere appalti milionari con il Pentagono sono una commedia vivente.

Tuttavia non viene meno il sospetto che il film sia la brutta copia de La Grande Scommessa. Consigliato se siete fan delle commedie americane e, perchè no, appassionati di politica.