[cs_content][cs_section parallax=”false” style=”margin: 0px;padding: 45px 0px;”][cs_row inner_container=”true” marginless_columns=”false” style=”margin: 0px auto;padding: 0px;”][cs_column fade=”false” fade_animation=”in-from-left” fade_animation_offset=”55px” fade_duration=”750″ type=”1/1″ style=”padding: 0px;”][x_raw_content][/x_raw_content][/cs_column][/cs_row][/cs_section][cs_section parallax=”false” style=”margin: 0px;padding: 45px 0px;”][cs_row inner_container=”true” marginless_columns=”false” style=”margin: 0px auto;padding: 0px;”][cs_column fade=”true” fade_animation=”in-from-left” fade_animation_offset=”55px” fade_duration=”750″ type=”1/1″ style=”padding: 0px;”][cs_text]

Certe volte, scrivere un pezzo su alcune opere è molto difficile. Ogni parola può risultare fuori posto, ogni elogio ridondante, ogni critica infondata. Alcune opere non hanno bisogno di commenti, ma solo di un rispettoso silenzio ed una muta ammirazione. A mio modo di vedere, Sully è una di queste.
sully
Clint Eastwood ha la veneranda età di 86 anni, ma sembra non importargli. Lui gira, lui racconta storie, lui fa Cinema. Perché è un pezzo di storia del Cinema. Perché è Il Cinema. In Sully, Clint dirige un immenso Tom Hanks nei panni di Chesley ‘Sully’ Sullenberger, pilota dello sfortunato volo US Airways 1549 che, il 15 Gennaio 2009, atterrò nel mezzo del fiume Hudson (piena città di NY) dopo un doppio bird-strike che distrusse entrambi i motori del veivolo. L’episodio è noto come “Miracolo dell’Hudson“, in quanto nessuno dei passeggeri morì o fu ferito gravemente.

Come in American Sniper, Eastwood fa la cosa che gli riesce meglio: raccontare una storia di un eroe (civile questa volta) nel più perfetto dei modi. La pellicola dura “solo” 90 minuti, ma grazie al rigore e all’infallibile sguardo del suo regista, Sully risulta essere un’esperienza cinematografica piena, intensa ed appagante sotto ogni punto di vista. Durante lo svolgimento del film non c’è un’inquadratura fuori posto, una scena sottotono o un dialogo superfluo. Sembra quasi scontato dirlo ma una scena di Sully, da sola, trasuda più cinema (per sguardo, tempo e ritmo) della maggior parte dei blockbuster usciti negli ultimi mesi.

Tutto è perfettamente inserito in un quadro complessivo più grande: dal dramma del protagonista, dubbioso di aver fatto la scelta giusta, a causa di una commissione d’inchiesta fin troppo opprimente, al riscatto della città di New York che, in piena crisi economica e ancora dolorante dall’inguaribile ferita dell’11 Settembre, sembra aver ritrovato la fiducia e la speranza grazie a quella figura dell’eroe comune che rappresenta Sully. Figura che lui non è pronto a sostenere e che schiva per tutta la durata del film.

maxresdefault
Naturalmente, il paragone con le Twin Towers sovviene inevitabilmente. E’ qui che Clint Eastwood eccelle in tutta la sua bravura di cineasta: il più grande incubo di Sully, oltre la responsabilità delle 155 anime a lui affidate, è proprio la paura di rischiare di andare a schiantarsi contro un grattacielo. La paura di far rivivere quei giorni terribili ai suoi connazionali. Una paura che nella cabina di pilotaggio gli dona il coraggio di intraprendere l’unica scelta possibile: rinunciare ad un atterraggio a La Guardia (come avrebbe fatto qualsiasi pilota) e tentare un ammaraggio sull’Hudson.
Come spesso accade nei film di Clint, ci ritroviamo di fronte ad una scelta: staccare o no la spina (Million Dollar Baby), chi uccidere e chi risparmiare (American Sniper), tentare un gesto disperato o seguire la procedura da manuale. Come Chris Kyle spara al serpente vicino al bersaglio da tiro (o al bambino nella scena iniziale di American Sniper), Sully sceglie l’Hudson. Perché, spesso, la linea che divide bene e male non è così marcata come vogliono farci credere. Ma i personaggi dei film di Eastwood la sanno riconoscere, sanno distinguere tra bene e male, e compiono l’unica scelta possibile: quella giusta.

58172_ppl
Questo è il testamento di uno dei più grandi cineasti della storia del cinema (il più grande vivente, a parere di chi scrive): saper guardare, osservare, valutare, per riconoscere il male che si nasconde dietro al bene ed il bene che si nasconde dietro al male. Così fa Chris Kyle, così fa Frankie Dunn, così fa Chesley ‘Sully’ Sullenberger.
Scrivere un articolo su un film come questo è emozionante, non solo per il concetto spiegato all’inizio, cioè la paura di risultare superfluo, oppure per il fatto che si sta recensendo un film che con tutta probabilità entrerà nella storia del cinema. No.
E’ emozionante perché Sully è uno di quei film che arriva in modo duro e chiaro, e capisci che probabilmente quel qualcosa che ti ha lasciato rimarrà lì intatto per il resto della vita.

[/cs_text][x_skill_bar heading=”Voto” percent=”95%” bar_text=”9.5″ bar_bg_color=””][x_video_embed no_container=”true” type=”16:9″][/x_video_embed][x_feature_headline level=”h5″ looks_like=”h3″ icon=”amazon”]Qualche consiglio da Amazon[/x_feature_headline][x_feature_list animation_offset=”50″ animation_delay_initial=”0″ animation_delay_between=”300″][x_feature_box title=”American Sniper – € 11,00″ title_color=”” text_color=”” graphic=”image” graphic_size=”150px” graphic_shape=”square” graphic_color=”#ffffff” graphic_bg_color=”#2ecc71″ align_h=”left” align_v=”middle” side_graphic_spacing=”50px” max_width=”none” child=”true” connector_width=”2px” connector_style=”dotted” connector_color=”#272727″ link_text=”ACQUISTALO SUBITO, CLICCA QUI” href=”http://amzn.to/2gVfbbB” href_title=”” href_target=”blank” link_color=”” graphic_image=”http://www.cinefusi.it/wp-content/uploads/2016/12/01-3.jpg” graphic_animation=”flip”]- [/x_feature_box][x_feature_box title=”Interstellar – € 10,90″ title_color=”” text_color=”” graphic=”image” graphic_size=”150px” graphic_shape=”square” graphic_color=”#ffffff” graphic_bg_color=”#2ecc71″ align_h=”left” align_v=”middle” side_graphic_spacing=”50px” max_width=”none” child=”true” connector_width=”2px” connector_style=”dotted” connector_color=”#272727″ link_text=”ACQUISTALO SUBITO, CLICCA QUI” href=”http://amzn.to/2gYYmg7″ href_title=”” href_target=”blank” link_color=”” graphic_image=”http://www.cinefusi.it/wp-content/uploads/2016/12/02-3.jpg” graphic_animation=”flip”]- [/x_feature_box][x_feature_box title=”Revenant, Redivivo – € 11,60″ title_color=”” text_color=”” graphic=”image” graphic_size=”150px” graphic_shape=”square” graphic_color=”#ffffff” graphic_bg_color=”#2ecc71″ align_h=”left” align_v=”middle” side_graphic_spacing=”50px” max_width=”none” child=”true” connector_width=”2px” connector_style=”dotted” connector_color=”#272727″ link_text=”ACQUISTALO SUBITO, CLICCA QUI” href=”http://amzn.to/2gIUWjo” href_title=”” href_target=”blank” link_color=”” graphic_image=”http://www.cinefusi.it/wp-content/uploads/2016/12/03-3.jpg” graphic_animation=”flip”]- [/x_feature_box][/x_feature_list][x_author title=”L’autore” author_id=””][x_share title=”condividi questo articolo” share_title=”” facebook=”true” twitter=”true” google_plus=”true” linkedin=”false” pinterest=”false” reddit=”false” email=”false” email_subject=”Hey, thought you might enjoy this! Check it out when you have a chance:”][/cs_column][/cs_row][/cs_section][/cs_content]